... Emozioni del Gusto ... L'essenza


Tra i ricordi più dolci della mia vita c'è l'immagine di un giorno di sole nella cucina di mia nonna, quando ero piccolo.

 

La luce che filtra dalle finestre, il suono delle campane quasi assordante pochi metri sopra di noi, l'odore del sugo di carne sul fuoco. La guardo mentre muove veloce il mattarello sulla spianatoia, con la sicurezza di chi ha ripetuto per decenni quei gesti antichi. Aspetto i ritagli di spoglia (da noi si pronunci così, con la p), prima freschi, con quel sapore di farina che ti impasta la bocca, poi croccanti dopo che li avrà cotti sulla piastra elettrica della cucina. Ma forse è troppo presto, l'impasto di patate è ancora nella zuppiera, chissà se c'è tempo per andare a giocare...

"Nico, ti va di aiutarmi? Vieni, sali sulla sedia."

Mi arrampico, sorpreso ma felice di questo gioco nuovo. Guardo la spianatoia, enorme ai miei occhi di allora: l'ovale giallo è steso al centro, quasi in attesa. Mia nonna mi prende le manine e mi guida ad afferrare l'impasto di patate: mi insegna ad appallottolarlo nella dimensione giusta, mentre lei lo posiziona rapida sulla spoglia, per poi girarla, fila dopo fila. Mi spinge a premere le dita tra un rigonfiamento e l'altro ("con questi diti piccini lo fai meglio di me!"), poi esita un attimo prima di consegnarmi l'oggetto del desiderio, la rotella per chiudere i tortelli.

"Mi raccomando, stai attento, perché se li chiudi male vanno tutti in acqua!" .

 

Ho raccontato questo piccolo episodio perché ancora oggi, dopo più di 30 anni da quel momento, tutte le volte che mi imbatto nella rotella da cucina un piccolo nodo mi stringe la gola e gli odori e i suoni e i sapori di quel giorno riscuotono i miei sensi, ricordandomi così quale universo spesso si celi dietro una semplice ricetta.

 

Con i libri delle Emozioni del Gusto vogliamo esplorare questo universo, non limitandoci a creare libri di ricette toscane ma scoprendo, di volta in volta, le emozioni ad esse collegate, le caratteristiche dei prodotti tipici che la compongono, la storia dei luoghi che le hanno viste nascere. Non semplici istruzioni per cucinare, ma libri da leggere per chi ama il mondo e la storia della cucina toscana, fidando di avervi presto a tavola con noi. Vi aspettiamo. 

 

Hai un manoscritto sulla cucina toscana che potrebbe essere pubblicato in questa collana? Leggi la nostra offerta di partnership e, se ti interessa, inviaci un mail con la tua opera all'indirizzo info@caleri.it. Ti invieremo al più presto la nostra proposta di pubblicazione.


© 2009 - PIVA 01792070516